Ancora in merito alla tragedia del Mediterraneo: lettera aperta al ministro Salvini da parte di Renzo Fior, responsabile di Emmaus Villafranca ed ex presidente di Emmaus Italia

Ancora in merito alla tragedia del Mediterraneo: lettera aperta al ministro Salvini da parte di Renzo Fior, responsabile di Emmaus Villafranca ed ex presidente di Emmaus Italia

A Salvini

Da un po’ di tempo, anche dopo l’ultima immane tragedia del mare, Salvini usa spesso questa frase: «cuore aperto, porti chiusi». Io penso che se vuole essere onesto con se stesso e con gli italiani, dovrebbe dire «cuore chiuso, chiuso a doppia mandata».

Qualche anno fa il movimento Emmaus lanciò una campagna invitando i politici a passare qualche giorno o settimana nelle comunità Emmaus per vedere, capire, condividere, perché – come diceva l’Abbé Pierre, il nostro fondatore – i politici sono ciechi e la miseria è muta.

Salvini, lasci per un po’ di tempo i palazzi del potere e vada qualche giorno, una settimana in una nostra comunità Emmaus in Africa e potrà toccare con mano ′la pacchia′ nella quale vivono tanti esseri umani; posso facilitarle il ′passaggio′… perché, ministro, il vero naufrago è lei: ha perso qualsiasi riferimento di umanità!

Renzo Fior

Emmaus Villafranca

La lettera aperta è stata pubblicata sul quotidiano «L’Arena» di Verona